medicina_estetica_funzionale

La medicina estetica è una potente alleata del benessere della persona. Riscoprire, nella propria immagine, una fonte di soddisfazione e di orgoglio fornisce alla persona una marcia in più, uno strumento atto a godere meglio della propria esistenza.

Gli obbiettivi di tale pratica trascendono dunque il semplice atto tecnico: sia esso una biorevitalizzazione per ridare turgore alla pelle, un peeling per restituirle un colorito uniforme o per combattere acne e macchie, un filler per ricostruire i volumi e le proporzioni del viso attenuando i segni del tempo o una tossina botulinica per rilassare la componente muscolare e rinfrescare lo sguardo.

L’attenta ricerca della comprensione degli obbiettivi della persona è la base della medicina estetica funzionale. Il consulto iniziale si spinge oltre la sola raccolta dell’anamnesi, imprescindibile ad ogni atto medico, estendendosi alla ricerca delle motivazioni e dei traguardi personali che il/la paziente vuole raggiungere. La medicina estetica diventa così un veicolo di realizzazione personale, uno strumento per riappropriarsi delle potenzialità relazionali che il nostro corpo può aver perduto con l’età, o per crearne di nuove.

Labbra più sensuali per accentuare la sicurezza nella propria intimità, uno sguardo più luminoso per rimuovere i segni esteriori della stanchezza, zigomi più definiti per esaltare un carattere deciso o semplicemente una pelle più distesa per recuperare la freschezza del proprio aspetto: la medicina estetica diventa “funzionale” quando i propri risultati estetici si rispecchiano in una vita di relazione con sé e con gli altri più soddisfacente e appagante.

La sicurezza di ogni atto medico si fonda sulla costante ricerca da parte del professionista di tecniche validate, materiali controllati, tecnologie appropriate alla concretizzazione degli obbiettivi del paziente. Tenendo presente che il medico estetico si pone obbiettivi più sfidanti rispetto all’estetista, nel rispetto delle differenti “mission” delle due professioni, si comprende come avvalersi della medicina estetica sia un atto che richiede maggior consapevolezza da parte del paziente riguardo a ciò che si pone di raggiungere.

La naturalezza dell’effetto ottenuto è ovvia conseguenza dell’attenzione che il medico mette nel rispettare i criteri di proporzione estetica quanto i desideri del paziente.

Articolo a firma

Dr. T.G. Mairano